Il Progetto – Tenuta La Pazzaglia

CHI SIAMO

Nella terra dei calanchi, a poca distanza da perle della cultura e della nostra storia come Orvieto, Civita Bagnoregio e Viterbo, la famiglia Verdecchia si è insediata nel 1992. Qui ha trovato il luogo ideale dove realizzare il proprio progetto di vita che coinvolge con passione tutti i componenti della famiglia. Madre, padre e tre figli vengono dal Lazio dove, vicino Mentana, gestivano un’azienda agricola. Ma sulla loro proprietà doveva passar l’autostrada e fu così che, nel 1990, loro malgrado, si misero a cercare “una casa nuova”. La soluzione l’hanno trovata in questi 37 ettari di terreno che godono di una bellissima esposizione, affacciati, come una grande terrazza, sui calanchi che dominano il paesaggio. Oggi , tutti insieme, vivono qui e coltivano vite e olivi. Vivono di questa terra e di questo progetto. Maria Teresa, una dei tre figli, è responsabile della cantina e, sotto la direzione attenta dell’enologo Daniele Di Mambro, la cura con professionalità e passione. Suo fratello Pier Francesco segue la parte agronomica e Laura si occupa degli aspetti amministrativi e della commercializzazione dei prodotti della loro terra. I genitori si godono questo paradiso e danno una mano dove c’è da fare. Non c’è voluto poi molto perchè la grinta e la passione di questi ragazzi portasse alla ribalta del panorama enologico laziale il loro Grechetto, declinato in tante versioni, in purezza e in blend. Questa è la specializzazione di Tenuta La Pazzaglia. Questo è il vitigno ed il vino per cui le sorelle Verdecchia (l’elemento maschile del trio ce lo consenta!) sono diventate “le donne del Grechetto”. Qui si producono anche degli ottimi rossi ma la passione è per il Grechetto. Situazione inusuale trovare che i bianchi siano al centro della produzione, ma il Grechetto non è un vitigno qualsiasi. E’ un vitigno forte, a volte ruvido, un bianco che si beve quasi come un rosso, una materia prima potente che, lavorata con cura in vigna, garantisce la produzione di vini di grande personalità . Nell’azienda sono presenti due cloni : G5 e G109 che consentono di rappresentare nel bicchiere tutte le sfumature del Grechetto.

VINI E DENOMINAZIONE

  • IGT Lazio, Merlot, “Montijone” (Rosso)
  • IGT Lazio, Merlot, Cab.Sauvignon, Cab.Franc, “Aurelius” (Rosso)
  • IGT Lazio, Ciliegiolo, Sangiovese, Syraz, “Palagio” (Rosso)
  • IGT Lazio, Grechetto (clone G5), “Poggio Triale” (Bianco)
  • IGT Lazio, Grechetto (clone G109), “G109″” (Bianco)
  • IGT Lazio, Grechetto, Chardonnay, Pinot Blanc, “Il Corno” (Bianco)
  • DOC Orvieto, Grechetto, Trebbiano Toscano, Verdello, Drupeggio “Miadimia” (Bianco)

logo-circuito-verde

Per maggiori informazioni, notizie e curiosità riguardo Tenuta La Pazzaglia ti invitiamo a visitare il nostro sito web

Tenuta La Pazzaglia (www.tenutalapazzaglia.it) Strada Bagnoregio 4 – 01024 Castiglione in Teverina (VT) (google map)