Santo Iolo: “L’acqua di San Giovanni”

Per una volta parliamo di acqua, invece che di vino. Siamo quasi al solstizio d’estate, data magica nell’universo, in cui il sole sembra fermarsi (sol stitium = il sole si ferma), infatti per alcuni giorni sorge e tramonta sempre nello stesso punto.

2_santoiolo

Photo credit to www.termevigliatore.info

Notte magica per eccellenza è quella tra il 23 e il 24 giugno, la notte di San Giovanni. Durante questa notte, secondo innumerevoli credenze della tradizione popolare, sincretismo tra riti pagani, cristiani e celtici, si compiono riti propiziatori legati alla luce, al fuoco, e all’acqua. In particolare, la tradizione cristiana, ha legato questa festa alla figura di San Giovanni Battista.
3_santoiolo
Si dice che durante la notte, le streghe scorrazzino per la campagna alla ricerca di erbe e poi si riuniscano a congresso sotto il loro albero magico, il noce.

Le erbe raccolte in questa data esaltano il loro potere curativo, fino a diventare panacea per ogni male. Di più, hanno in sé, eccezionalmente, il più grande dei poteri: allontanano la vecchiaia. Dall’iperico, all’artemisia, alla verbena, al rosmarino, alla ginestra,alla menta, è necessario mettere le erbe a bagno nell’acqua e lasciarle tutta la notte a “respirarne” la magia e ad arricchirsi della rugiada.

5_santoiolo

Photo credit to www.tuttasalute.net

Il mattino successivo lavarsi il viso, rinfrescarsi e bagnarsi con questa acqua donerà, sempre sencondo tradizione, bellezza e salute, purezza e rinascita. Tentar non nuoce!

Cantina Santo Iolo (www.santoiolo.it) strada di Otricoli s.n. 05035 Narni, Terni (google map)

progetto_button

Leave a Reply