Fregolotta

La Dama: “Recioto e Fregolotta, che delizia!”

Un accostamento perfetto per un vino dai sapori dolcemente complessi

Sembra che questo dolce, la “Fregolotta” trovi le sue origini a Treviso, una delle principali città del Veneto, agli inizi del secolo scorso. Una cosa è certa, la Fregolotta è diventata subito così popolare da diventare una “dolce abitudine” in tutto il Veneto e parte del Trentino. La consistenza della pasta di questo dolce è farinosa, da qui, o meglio dall’espressione dialettale: “fregoe”, briciole, deriva il nome Fregolotta. Noi l’abbiamo assaggiata in cantina, da La Dama e l’abbiamo degustata con il Recioto DOCG La Dama.

Fregolotta
Le origini del nome di questo vino, “Recioto”, sono ancora incerte. C’è chi dice che viene dalla parola dialettale “recie”, orecchie, riferendosi alle alette del grappolo d’uva solitamente piu’ dolci. C’è chi invece fa risalre questo nome al latino “racemes” che significa grappolo.
recioto La Dama
Ed ecco la ricetta della Fregolotta che ci è stata offerta da Miriam Dal Canale, proprietaria, con suo marito Gabriele, della cantina La Dama. Questa è la versione della famiglia Dal Canale di questa popolarissima torta!

“Torta Fregolotta” (per 6 persone)

  • Gr 150 burro
  • Gr 150 zucchero
  • Gr 280 farna
  • Gr 100 mandole – non pelate – tritate grossolanamente (lasciate da parte qualche mandorla intera)
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 1 cucchiaino di miele
  • Un pizzico di sale
  • Mezzo cucchiaino di bicarbonato in polvere
  • Un bicchierino (circa 5 cucchiai) di grappa

Lavorate il burro con lo zucchero fino ad ammorbidirlo e amalgamarlo, quindi, uno ad uno, aggiungete tutti gli ingredienti ad eccezione delle mandorle, e lavorate l’impasto con le mani. Da ultimo aggiungete le mandorle tritate e formate la Fregolotta. Non dimenticate di lasciare qualche mandorla pelata, intera per decorare la torta. Imburrate una teglia e, a grossi fiocchi, aiutandovi con un cucchiaio, versate l’impasto nella teglia di cottura. Aggiungete le mandorle pelate, intere sulla superficie e mettete in forno, a 160° C per circa 15/20 minuti.
Che delizia!

La Dama Vini(www.ladamavini.it) Via G. Quintarelli, 39 San Vito di Negrar 37024 Verona (google map)

progetto_button

Leave a Reply