Vigna Roda

Vigna Roda: “I Sùgoli”

Una deliziosa sorpresa di settembre Oggi, a Vigna Roda, abbiamo fatto i Sùgoli e vogliamo dirvi come come si preparano. È un dolce settembrino tipico delle mie zone, preparato in modo semplice, con il mosto dell’uva e un po’ di farina, il procedimento è un po’ complicato ma ne vale la pena. Procurarsi 3/4kg di uva da vino , ben matura e dolce, io ho scelto il Cabernet Sauvignon dal vigneto dedicato allo Scarlatto, vi assicuro che l’uva quest’anno è dolcissima! Ah, un consiglio, se per la raccolta utilizzate una scatola di Vigna Roda i Sùgoli saranno più buoni! Una
Continua a leggere...

Vigna Roda vendemmia

Vigna Roda: “Le vendemmie di una volta”

Una vecchia foto racconta Arrivato settembre c’era il “Vendemàre”. Tutti si munivano di una forbice da “vegne “, e ci si infilava fra i filari. Era il tempo in cui chi lavorava in fabbrica o nelle imprese edili della zona, si prendeva i permessi o le ferie perché con la vendemmia c’era un buon extra che entrava in famiglia. Persino gli insegnanti di scuola, erano attenti a dare meno compiti per casa ai ragazzi che non vedevano l’ora di farsi assumere da qualche contadino, il quale usava i più scaltri per svuotare i cesti nel carro dell’uva. E i più
Continua a leggere...

Tenuta Frassineto

Tenuta Frassineto: “Podere del Vento SENZA SULFITI”

Scienza e conoscenza producono qualità anche senza sulfiti Ecco cosa ci ha raccontato Massimo Bartolini, Enologo di Tenuta Frassineto, a proposito del perché e come ha prodotto Podere del Vento Partiamo da un assunto: la fermentazione naturale di un mosto, senza controllo dell’uomo, porta alla formazione dell’aceto e non del vino. Il vino quindi, che si trova a metà strada fra mosto e aceto, è un prodotto instabile e i procedimenti enologici, tra cui l’impiego di anidride solforosa, ne garantiscono stabilità. L’anidride solforosa è utilizzata in enologia per le sue importanti azioni antiossidanti, conservanti e antisettiche. In molti, specialmente negli
Continua a leggere...

Le Grotte banner

Le Grotte: “Selva della Rocca, un mare di rosato”

Premiato da Wine Enthusiast La prestigiosa guida, Wine Enthusiast, in collaborazione con l’Associazione Puglia in Rosè, ha degustato i nuovi rosati 2016. Cantine Le Grotte si è distinta per il Rosato Selva della Rocca 2016 che ha ricevuto il punteggio di 87/100. Cantine Le Grotte (www.cantinelegrotte.it) San Nazario km 4.00 Contrada “Le Grotte” 71011, Apricena (FG) (google map)
Continua a leggere...

Cantina Imperatori

Cantina Imperatori: “Cominciamo dalla terra”

Cosa serve per produrre qualità Quando la famiglia Imperatori ha acquistato questa proprietà, tra Frascati e Monteporzio, sulle pendici dei “Castelli Romani”, zona di origine vulcanica, c’erano due vecchi vigneti di Trebbiano e Malvasia, in uno stato di totale abbandono. La prima cosa da fare, per produrre uve di qualità, era capire meglio di cosa fosse composto il terreno e quanto profondo fosse il suolo. Questo perchè le radici della vite sono le fondamenta del vigneto. La loro crescita equilibrata e costante è condizione essenziale per produrre uve di qualità E’ proprio dalla terra che l’equipe tecnica è partita. Si
Continua a leggere...

Cantine Le Grotte Rosè

Cantine Le Grotte: “L’Associazione “Puglia in Rosé” al Vinitaly di Verona”

Buyer sempre più interessati ai rosati Italiani Il rosato, da uve Nero di Troia, Selva della Rocca di Cantine Le Grotte ha partecipato ad una degustazione di rosati pugliesi organizzata durante la recente edizione di Verona Vinitaly 2017. C’è un interesse sempre crescente nei confronti dei vini rosati, e di quelli pugliesi in particolare, da parte dei mercati internazionali. Un interesse particolare c’è per i rosati prodotti con uve Nero di Troia. L’Associazione “Puglia in Rosé” tornerà presto negli USA per promuovere questi meravigliosi vini italiani Cantine Le Grotte (www.cantinelegrotte.it) San Nazario km 4.00 Contrada “Le Grotte” 71011, Apricena (FG) (google map)
Continua a leggere...

Bianco Smeraldo

Unmaredivino: “Un Elogio al Vermentino di Gallura docg”

Un bel risultato per i bianchi di Gioacchino Sini Queste righe sono estratte dal blog “Jefford on Monday”, Decanter. Una pagina ben scritta sulle caratteristiche del Vermentino di Gallura, un buon risultato per i vini di Gioacchino Sini, Unmaredivino: Unmaredivino di Goacchino Sini, Bianco Smeraldo, Vermentino di Gallura 2014 This prettily labeled wine, grown from fruit from the Su Crabileddu sub-zone of the village of Berchidda and vinified after a long period of cool storage on its skins, has remarkable aromatic finesse, purity and restraint: orange, jasmine, peach, nectarine and apple in bright, pristine, clear yet creamy style. 92 Unmaredivino
Continua a leggere...